Visualizzazione di 4 risultati

Filtra per prezzo

    Apropos Fluprotect C 20 Compresse Effervescenti

    9,80
    Integratore alimentare a base di vitamina C e zinco con estratti di propoli, echinacea e salice dall'azione antiossidante e coadiuvante delle difese immunitarie.

    Cebion Effervescente Arancia 10 Compresse

    6,50
    Integratore a base di Vitamina C in compresse effervescenti. Gusto all'arancia.

    ImmunoMix Plus 50 Opercoli

    18,20
    Integratore alimentare a base di estratto liofilizzato di echinacea, succo liofilizzato di Sambuco e concentrato di Urcaria che supporta e rafforza le difese dell'organismo in modo totalmente naturale.

    Acquista online integratori alimentari per le difese immunitarie su CuraFacile

    Abbassamento delle temperature, periodi di stress, carenze nutritive sono solo alcune delle cause del malfunzionamento delle difese immunitarie del nostro organismo che, a lungo andare, potrebbe debilitarsi notevolmente e faticare a rimettersi in forze. Gli integratori alimentari per le difese immunitarie di CuraFacile vengono realizzati appositamente con vitamine, minerali, antiossidanti e diversi estratti naturali per contribuire al mantenimento di un sistema immunitario forte ed efficace.

    Integratori alimentari per le difese immunitarie: composizione, come funzionano e a cosa servono

    Gli integratori alimentari a favore delle difese immunitarie si rivelano per l’organismo una valida fonte di vitamine, minerali ed estratti vegetali in grado di contribuire alla normale funzione del sistema immunitario. Quando ci si trova di fronte a carenze nutritive o a un aumento del fabbisogno giornaliero, questi integratori sono capaci di favorire il benessere dell’organismo migliorando il sistema immunitario e aiutandolo nella prevenzione di influenze e raffreddori.

    Spesso definiti integratori immunostimolanti, i prodotti alimentari per le difese immunitarie svolgono diverse azioni:

    • azione di supporto alle difese naturali dell’organismo;
    • azione antiossidante contro i radicali liberi e lo stress ossidativo;
    • azione ricostituente per contrastare stanchezza e affaticamento.

    Le proposte in commercio sono diverse e numerose, che vengono realizzate con micronutrienti ed estratti vegetali appositamente scelti e selezionati a favore del sistema immunitario:

    • vitamine: A, D, E, C e tutte quelle del gruppo B, che aumentano la proliferazione dei globuli bianchi e contrastano i radicali liberi;
    • ferro, zinco e acido folico: essenziali nella produzione e nello sviluppo di tutte le cellule, comprese quelle immunitarie;
    • omega-3, EPA e DHA: monitorano le infiammazioni e si comportano come immunoregolatori, quindi contribuiscono al trattamento delle malattie autoimmuni e delle infiammazioni croniche;
    • colostro e lattoferrina: il primo contiene un elevato numero di anticorpi e proteine capaci di combattere infezioni e batteri, la seconda (contenuta nel colostro) è una proteina in grado di rispondere alle infezioni da virus e batteri;
    • estratti naturali: quelli immunostimolanti sono echinacea sambuco, rosa canica, astragalo, ginseng, uncaria e rodiola, tutti elementi ricostituenti e antiossidanti.

    Ovviamente, prima di assumere qualunque tipo di integratore alimentare, è sempre meglio consultare il proprio medico di base, che potrà risalire all’origine del problema e consigliare la terapia più indicata per risolverlo velocemente e con effetti duraturi.

    Quando e perché assumere un integratore alimentare per le difese immunitarie

    L’assunzione di integratori alimentari per l’aumento delle difese immunitarie è indicata in alcuni casi specifici, come:

    • abbassamento dei globuli bianchi nel sangue;
    • carenza di vitamine, soprattutto di vitamina B12 e folati;
    • assunzione di alcuni farmaci, come gli antibiotici;
    • gravidanza e allattamento;
    • età pediatrica avanzata;
    • malnutrizione o alimentazione scorretta;
    • stress psicofisico.

    Questi sono solo alcuni esempi che possono prevedere il supporto di integratori alimentari volti al rafforzamento del sistema immunitario; solo un professionista, quindi può decidere se sia il caso di iniziare l’assunzione e di stabilire un eventuale dosaggio.

    Perché le difese immunitarie si abbassano?

    Quando si parla di abbassamento delle difese immunitarie ci si trova di fronte a una patologia conosciuta come leucopenia, cioè una drastica riduzione dei globuli bianchi nel sangue. In poche parole, avere le difese immunitarie basse equivale ad avere un valore di globuli bianchi inferiore a 4.000 cellule/mm³ nel sangue.

    Se questo accade, il funzionamento del sistema immunitario viene compromesso e non è più in grado di difendere l’organismo da eventuali minacce, come l’influenza, la febbre, il raffreddore o altre infezioni.

    Più in generale, una riduzione delle difese immunitarie può derivare da cause sia patologiche, sia non patologiche. Tra le cause patologiche più comuni ritroviamo:

    • AIDS: una patologia causata dal virus dell’HIV, che tende a distruggere i globuli bianchi;
    • tumori del sangue come leucemia e linfomi: viene compromesso il funzionamento del midollo osseo, causando di conseguenza un inevitabile abbassamento del sistema immunitario;
    • mononucleosi: è causata generalmente da un’infezione batterica, che richiede un gran numero di globuli bianchi per poter essere debellata;
    • patologie del midollo osseo: quando colpito da determinate patologie, il midollo osseo non riesce a produrre globuli bianchi e, di conseguenza, incide negativamente sul sistema immunitario.

    Tra le cause non patologiche, invece, che derivano da cattive abitudini e altri fattori esterni, rientrano:

    • stress: quello psico-fisico può comportare un abbassamento delle difese immunitarie;
    • assunzione di alcuni farmaci: gli antibiotici e i chemioterapici riducono le funzionalità del sistema immunitario;
    • carenza di vitamine: una scarsa presenza di vitamina B12 e folati può influire sulla produzione di globuli bianchi;
    • gravidanza: un periodo molto particolare della vita di una donna che le comporta, in alcuni casi, un abbassamento delle difese immunitarie;
    • vecchiaia: con l’avanzare dell’età il sistema immunitario si indebolisce, soprattutto a causa dell’invecchiamento del midollo osseo;
    • scarso riposo notturno: vita sedentaria e problemi del sonno rientrano tra le cause dell’abbassamento delle difese immunitarie;
      cambi di stagione;
    • alcool e fumo: sono nocivi per l’organismo in generale, difese immunitarie comprese.

    Per individuare la reale causa dell’indebolimento del proprio sistema immunitario, è consigliato effettuare una visita medica, esporre i sintomi allo specialista e valutare insieme la terapia più adatta. Di solito, infatti, l’abbassamento delle difese immunitarie comporta:

    • stanchezza e debolezza costanti;
    • dolori muscolari e scheletrici;
    • mal di testa;
    • anemia;
    • perdita dei capelli;
    • pelle secca;
    • febbre e influenza;
    • mal di gola;
    • secchezza oculare.

    Intervenire tempestivamente è essenziale per far sì che i sintomi non sfocino in qualcosa di più grave, come candidosi, cistite, polmonite e stomatite.