La nausea è tra i sintomi più diffusi e ricorrenti, dato che può essere causata dai fattori più svariati. Comporta una condizione fastidiosa, spesso invalidante, accompagnata dal desiderio (più o meno intenso) di vomitare.

Quando insorge, la nausea compromette la fame e la sete, creando una sorta di repulsione verso cibi e bevande, i cui odori e sapori si rivelano alterati. Se il fastidio è eccessivo, il soggetto colpito può anche arrivare a vomitare (traendone, talvolta, giovamento).

Quali sono le cause della nausea?

Come accennato, le cause della nausea possono essere davvero molteplici; spesso agiscono in concomitanza tra loro, altre volte invece risulta difficile risalire al fattore scatenante. In linea di massima, possono essere di natura:

  • gastrointestinale (malattie gastrointestinali, reflusso gastroesofageo grave, epatiti, deglutizione di aria, pasti troppo abbondanti);
  • cerebrale e del sistema vestibolare;
  • emotiva e/o psicologica;
  • metabolica (chetoacidosi, ipoglicemia, pressione bassa, insufficienza epatica, insufficienza renale, neoplasie avanzate, gravi e/o diffuse);
  • infettiva;
  • tumorale;
  • gravidica;
  • farmacologica.

Inoltre, la nausea potrebbe essere provocata da intolleranze alimentari, intossicazione o avvelenamento.

Rimedi naturali per la nausea

Se si ha a che fare con una nausea passeggera, che non dipende da fattori specifici (se non, magari, da un momento particolarmente stressante o da ciò che si è mangiato) è possibile ricorrere a 8 rimedi naturali:

Prendere aria

Forse in molti non lo sanno, ma l’aria fresca è in grado di alleviare i sintomi della nausea, anche se non si sa ancora bene il perché; probabilmente per via del fatto che spazza via gli odori nauseanti, oppure perché aiuta chi ne soffre a concentrarsi su qualcos’altro.

Se ci si trova in casa, quindi, può essere d’aiuto sedersi vicino a una finestra aperta, uscire sul balcone o posizionarsi davanti a un ventilatore, soprattutto in estate e in presenza di temperature piuttosto elevate.

Toccarsi il polso

La digito-pressione è una terapia alternativa che, attraverso la pressione su zone specifiche del corpo, consente di alleviare alcuni problemi di salute, nausea compresa. Per quest’ultima, in particolare, il punto di pressione si trova nella parte interna del braccio, a circa 6 centimetri dal polso (quindi tra i due grandi tendini): basta premere qui per ottenere un sollievo più o meno immediato.

Bere succo di limone

Il limone contiene acido citrico, una sostanza naturale che favorisce la digestione; di conseguenza, se la nausea è causata dalla stitichezza, può essere utile bere dell’acqua tiepida con succo di limone, senza però esagerare: troppo limone, infatti, potrebbe peggiorare i sintomi.

Mangiare dello zenzero

Lo zenzero è il rimedio casalingo più efficace contro la nausea, sia lieve che moderata. Il consiglio è di mangiarne un pezzetto fresco o candito, oppure bere un té o un infuso allo zenzero per alleviare i sintomi e trovare sollievo in breve tempo.

Mangiare cibi insipidi e asciutti

Un altro rimedio efficace contro la nausea consiste nel mangiare qualcosa che contenga amido, come pane e crackers, in modo che si assorba l’acido gastrico che provoca la nausea e il mal di stomaco. Bisogna mangiare lentamente evitando, al contempo, cibi fritti, carne, latticini e alimenti ricchi di fibre.

Mangiare le banane

Se insieme alla nausea compaiono altri sintomi come vomito e disidratazione, mangiare una banana facilita il ripristino del potassio che si esaurisce a seguito di vomito e diarrea. Inoltre, le banane sono anche ricche di amido che, come già detto, aiuta ad assorbire gli acidi gastrici.

Masticare della menta

Secondo diversi studi, la menta piperita è estremamente efficace nel contrastare la nausea. Ma non solo: il suo olio essenziale allevierebbe la nausea a seguito dell’anestesia, mentre ulteriori benefici sarebbero apportati dalle capsule e dagli infusi a base, appunto, di menta.

Bere infusi casalinghi

Infine, per placare la nausea e ritrovare uno stato di benessere può rivelarsi efficace bere un infuso a base di ingredienti specifici, mirati per ristabilire l’equilibrio fisico. I migliori sono:

  • infuso di centaurea minore, camomilla, malva e menta;
  • infuso di ginepro, piantaggine, borragine, olmo e polipodio;
  • infuso di calamo aromatico, trifoglio fibrino, enula, fiori di tiglio, camomilla.

Al contempo, è possibile anche rivolgersi al proprio medico per valutare insieme l’assunzione di integratori alimentari per contrastare la nausea.

nausea rimedi efficaci per farla passare

Cosa non fare quando si ha la nausea

Nel momento in cui si avverte una sensazione di nausea, è consigliato evitare di compiere alcune azioni o assumere determinati atteggiamenti che possono peggiorare la situazione. In particolare, è suggerito:

  • non agitarsi, che comprende anche non svolgere lavori pesanti e non impegnarsi sia mentalmente, sia emotivamente;
  • non rimanere a lungo in luoghi chiusi, affollati e rumorosi;
  • non assumere una posizione prona o con la testa leggermente declinata, preferendo quella supina;
  • non esporsi a temperature elevate;
  • non bere troppa acqua o liquidi in eccesso;
  • non ingerire grandi quantità di cibo, soprattutto frettolosamente;
  • non digiunare, perché potrebbe comportare l’insorgere di ipoglicemia, ipotensione sanguigna e sensazione di vuoto gastrico;
  • non assumere medicinali che possano peggiorare la situazione, come anticoncezionali (se possibile) e antidolorifici;
  • non esporsi allo smog o a esalazioni tossiche;
  • non fumare, non fare uso di droghe e non bere alcolici;
  • non ridurre le ore di sonno, poiché un cervello stanco potrebbe causare nausea;
  • non spostarsi su mezzi di trasporto guidati da altre persone, anzi, molto meglio rimanere in casa.

Cosa mangiare quando si ha la nausea?

La nausea rientra tra quei sintomi che influiscono sul senso di fame e sete, spingendo chi ne soffre a rifiutare qualsiasi tipo di cibo e/o bevanda. Dato che, però, è sconsigliato digiunare in questi casi, è consigliato sforzarsi e mangiare solo cibi secchi, in grado di assorbire i succhi gastrici, e facilmente digeribili, meglio se ricchi di carboidrati e poveri di grassi. Tra gli alimenti più indicati in caso di nausea rientrano:

  • riso e pasta;
  • crosta di pane magro;
  • carote;
  • patate;
  • banane;
  • gallette;
  • legumi decorticati;
  • crackers magri senza sale;
  • pane wasa.

I cibi cosiddetti “funzionali”, in grado di contrastare la nausea efficacemente, sono:

  • radice di liquirizia;
  • zenzero;
  • coca cola;
  • ginger ale.

Come si previene la nausea?

La nausea può insorgere in qualunque momento, in modo anche del tutto improvviso; se si soffre già di patologie specifiche che, in un modo o nell’altro, possono scatenare questo sintomo, è possibile prevenirne l’insorgenza seguendo questi semplici consigli:

  • evitare di mangiare troppo e troppo velocemente;
  • evitare di assumere droghe e bevande alcoliche;
  • fare 5 pasti al giorno;
  • seguire una dieta varia ed equilibrata;
  • praticare tecniche di rilassamento;
  • dormire sufficientemente;
  • evitare situazioni di stress;
  • prendere aria in presenza di odori sgradevoli o ambiente contaminato.

Colonir 15 Compresse

15,10
Colonir è un integratore alimentare utile per riequilibrare i disturbi intestinali che si manifestano con dolori addominali diffusi e ricorrenti.

Vertigoval 20 Compresse

16,00
Vertigoval è un integratore alimentare a base di Citicolina, ViNitrox, Zenzero, Melissa e Vitamina B6, utile in caso di aumentato fabbisogno o ridotto apporto con la dieta di tali nutrienti, perdita dell'equilibrio, vertigini, nausea e senso di vomito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *